:: SPEDIZIONI GRATUITE A PARTIRE DA 50 EURO ::

Kade - Integratore Alimentare


Latte d'asina per i bambini allergici o intolleranti al latte vaccino:

Dal punto di vista nutrizionale il latte d'asina può essere definito sia come alimento essenziale che come integratore, utilizzabile - ad ampio spettro - in categorie di persone, situazioni ed età assai diversificate. Per le sue caratteristiche chimico-fisiche, che lo rendono simile al latte materno umano, trova uno dei suoi più importanti impieghi in ambito pediatrico, in particolare nei casi di allergie e intolleranze: è noto infatti che le proteine del latte vaccino rientrano tra i maggiori allergeni in età pediatrica. Quando il latte materno non è disponibile, il latte d’asina diventa estremamente vantaggioso ed importante, in particolare nei casi di allergie alimentari multiple da malassorbimento.

Latte d'asina per gli atleti e per chi ha problemi di salute:

Un'integrazione a base di latte di asina aiuta ad affrontare meglio le fasi critiche o in cui vi sono fabbisogni particolari:

  • In ambito sportivo rappresenta un integratore in grado di aumentare rendimenti e prestazioni;

  • in situazioni delicate come problemi di crescita,

  • problemi alimentari,

  • convalescenza,

  • periodi di transizione, quali adolescenza e menopausa o nella terza età,

  • nella persona adulta in buona salute, infine, rappresenta un valido contributo nutrizionale, un sostituto ipoallergenico al latte vaccino

     

    Le caratteristiche più significative del latte d'asina:

    un tenore in sieroproteine vicino al latte umano, con contenuto in caseine significativamente più basso rispetto al latte vaccino; questo permette migliore digestione e assimilazione, riducendone il potenziale allergenico;

  • un rapporto equilibrato tra i diversi grassi essenziali, con una prevalenza di quelli ad azione antiinfiammatoria e protettiva vascolare; il suo contenuto in grassi facilmente digeribili e biodisponibili ne fanno una ottima fonte energetica, specie in quelle situazioni, come nella pratica sportiva agonistica, in cui è essenziale mantenere in modo costante un adeguato metabolismo energetico;

  • un contenuto in enzimi e sostanze ad azione immunoprotettiva (lisozima, lattoferrina, lattoaderina), che potenziano le difese immunitarie e riducono i rischi di infezioni intestinali;

  • un rapporto Calcio/Fosforo ottimale, che permette una buona assimilazione del calcio, rendendo il latte d'asina un alimento che promuove la crescita, favorisce il lavoro muscolare nello sportivo, aiuta a prevenire l'osteoporosi post-menopausale e senile;

  • un elevato contenuto in lattosio che costituisce un carburante di pronto utilizzo per gli organismi in crescita, i giovani, gli sportivi; il lattosio favorisce, tra l'altro l'assorbimento intestinale del calcio.

     

    Il CALCIO partecipa a tutte le funzioni vitali per il nostro organismo come:

    - La costituzione del sistema osseo scheletrico

    - La regolazione di importanti processi vitali, tra cui la funzionalità del tessuto nervoso

    - La contrazione muscolare, e quindi anche la regolarità del battito cardiaco

    - La coagulazione del sangue

    - La coesione delle cellule dell'organismo

    - La digestione del latte

    - L’organismo usa il calcio anche per far muovere i muscoli e per consentire il passaggio delle informazioni dal cervello al resto del corpo tramite i nervi; aiuta inoltre la circolazione e il rilascio degli ormoni e degli enzimi, proteine che influenzano quasi tutte le funzioni dell’organismo.

    - Il calcio è utile per ridurre i livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue, impedire la formazione di coaguli e mantenere l’integrità delle arterie, favorendo la circolazione, quindi prevenire condizioni come l’ipertensione, l’arteriosclerosi e il diabete. Inoltre sembra agire come tranquillante naturale (previene l’insonnia e l’ansia).

     

  • L' ECHINACEA aumenta la resistenza dell’organismo alle infezioni, con un’attività immunostimolante e antivirale. Possiede un’attività antinfiammatoria cortisone-simile, nonché antibatterica. Esercita un’azione locale che ritarda la diffusione delle infezioni attraverso i tessuti. Può essere utile sia nella stagione che precede le influenze, a scopo preventivo e di rafforzamento del sistema immunitario, sia durante la malattia stessa.

     

  • La GLUCOSAMMINA è uno zucchero amminico, importante per regolare la formazione della cartilagine che funge da ammortizzatore delle articolazioni. Le sue componenti principali sono glicosaminoglicani, acqua, acido ialuronico, proteoglicani, molecole di solfato di coindroitina, collagene ed elastina e liquido sinoviale, che lubrifica le giunzioni articolari.

     

  • Il MAGNESIO è indispensabile per tutti gli apparati: facilita l’assimilazione delle vitamine del gruppo B, C ed E, stimola la sintesi della vitamina D e contribuisce alla solidità delle ossa, oltre che all'efficienza del sistema immunitario e del metabolismo energetico. Collabora al buon funzionamento del sistema cardio-circolatorio regolando il battito cardiaco e la pressione, garantisce la solubilità del calcio nelle urine contrastando la formazione di calcoli renali, mantiene in forma l'apparato muscoloscheletrico, scongiurando crampi, lussazioni e fratture, inoltre promuove l’eliminazione delle scorie acide. La carenza di magnesio comporta ansia, nervosismo, irritabilità e stanchezza immotivata, cefalee, disturbi del sonno, problemi intestinali. Il più evidente sintomo di mancanza di magnesio è dato dalla comparsa di macchie bianche sulle unghie. Un buon livello di magnesio è importante sia per attenuare i dolori mestruali, che per ridurre gli sbalzi d’umore e l’irritabilità tipici della sindrome premestruale. In menopausa, smorza le vampate di calore, diminuisce le manifestazioni ansiose, previene la comparsa di osteoporosi e di artrosi da perdita di sali minerali.

     

  • La vitamina C è un antiossidante che ci protegge dall'attacco dei radicali liberi mantenendo giovani i tessuti. Contribuisce alla produzione dell'emoglobina e dei globuli rossi nel midollo osseo. E' necessaria per la formazione, la protezione e la stabilizzazione del collagene, indispensabile per la produzione del tessuto connettivo di pelle, vasi, e ossa, per la riparazione dei tessuti e per mantenere sani i capillari, le gengive, i denti. Facilita la guarigione delle ossa fratturate e delle ferite. È utile nella cura dell'anemia dovuta a carenza di ferro e delle infezioni delle vie urinarie. Previene e cura il raffreddore comune e altre affezioni influenzali.

     

  • La vitamina E agisce come un potente antiossidante, proteggendoci contro i danni prodotti dai radicali liberi e da tossine alimentari, inquinamento, fumo e raggi UV, che possono danneggiare gli acidi grassi presenti nelle membrane cellulari e determinare l’insorgere di malattie degenerative. Oltre a proteggere organi e tessuti dall'invecchiamento cellulare, la sua azione antiossidante la rende preziosa per curare numerosi disturbi. Protegge la vista dai danni causati dall'età, in particolare dalla degenerazione maculare della retina e dalla formazione di cataratta. E' antinfiammatoria, antiossidante e immunostimolante protegge le cellule dalle degenerazioni tumorali. Inoltre rinforza il sistema immunitario. Previene le patologie cardiovascolari perchè contribuisce a mantenere il sangue fluido e i vasi puliti, prevenendo la comparsa di coaguli ematici e di placche aterosclerotiche che potrebbero provocare trombosi venose o problemi cardiaci, tonifica i capillari e migliora l’elasticità dei vasi sanguigni. Inoltre riduce la formazione di colesterolo cattivo (LDL), facilita il trasporto di ossigeno da parte dei globuli rossi e regola la pressione, aumentando anche la forza muscolare e contrastando la stanchezza. Mantiene giovane il cervello perchè protegge i neuroni dallo stress ossidativo, ritardando il declino cognitivo e prevenendo l’insorgere di malattie degenerative come l’Alzheimer. Troppa vitamina E può causare emorragie, o rischi di ictus.

     

  • Grazie alla sua potente azione antiossidante, lo ZINCO è utile a contrastare l’invecchiamento cellulare, proteggendoci dall’azione deleteria dei radicali liberi. Stimola la rigenerazione dell’epidermide e facilita la guarigione di ferite, può curare acne e brufoli, ma anche dermatiti ed eczemi. E' responsabile della produzione di collagene. Migliora la capacità visiva e il corretto funzionamento del sistema immunitario, soprattutto contro i virus influenzali e le infezioni batteriche. Lo zinco è indispensabile per il corretto funzionamento di importanti ormoni, tra cui l’ormone della crescita GH, gli ormoni sessuali (come il testosterone), la timulina (prodotta dal timo e implicata della risposta immunitaria) e l’insulina (che regola l’assorbimento degli zuccheri) prolungandone l’effetto. E' coinvolto nel metabolismo energetico perché aiuta ad eliminare i depositi di colesterolo. Aiuta ad avviare il processo di digestione, stimolando l’appetito. Lo zinco nei bambini è fondamentale per avere una crescita equilibrata e nelle donne in gravidanza aiuta per il buon sviluppo del feto. Stimola lo sviluppo degli organi sessuali (sia maschili sia femminili) e aumenta la fertilità in entrambe i sessi. Favorisce il buon funzionamento della prostata, interviene nella produzione di spermatozoi e migliora le prestazioni sessuali maschili. Nelle donne è di fondamentale importanza durante tutta la gestazione e l’allattamento. E' anche utile per il buon funzionamento del sistema nervoso centrale e delle funzioni intellettive, come la memoria. Combatte lo stress.

La vitamina A  ricopre innumerevoli funzioni: contribuisce alla salute del cuore perchè esercita un'azione protettiva contro gli effetti del colesterolo cattivo, è  necessaria per la pelle e le mucose, perché influenza il metabolismo delle cellule, regolando la permeabilità e l'elasticità delle membrane cellulari proteggendole dalle infiltrazioni di sostanze nocive e dai danni causati all’esposizione solare. Rafforza i denti, è indispensabile per la salute e il funzionamento della retina, mantiene in forma l'apparato scheletrico. Protegge i polmoni dalle infezioni e dalla degenerazione cellulare causata dall'inquinamento ed è un prezioso presidio curativo nel trattamento dell'acne e delle foruncolosi. Promuove il buon funzionamento del sistema ovarico e testicolare, e in gravidanza, garantisce lo sviluppo embrionale e il normale processo di crescita del feto, regolando la differenziazione dei tessuti.

 

La vitamina K2 fa parte del gruppo K. La sua principale funzione consiste nel riequilibrare i livelli di calcio assunti attraverso l’alimentazione, evitando che si concentrino nel sangue e nelle arterie e indirizzandoli verso i tessuti ossei (attiva la proteina MGP che lega il calcio presente nelle pareti dei vasi attraverso un processo di carbossilazione e lo trasporta al tessuto osseo). La conseguenza è una riduzione del rischio di formazione delle placche calcifiche nelle arterie promuovendone l’elasticità delle pareti e un miglioramento della calcificazione ossea contrastando l’azione degli osteoclasti (le cellule che si occupano del riassorbimento osseo) mentre attiva la l’osteocalcina, una proteina prodotta dagli osteoblasti in sinergia con la vitamina D. Il risultato è la creazione di una vera e propria retina calcificata che si fissa sulle ossa aumentandone la flessibilità e la resistenza. Per questo motivo è efficace nella riduzione del rischio di osteoporosi e di lesioni artrosiche.

- migliora la salute dei denti, prevenendo l’insorgenza di carie e riducendo la sensibilità dentale.

- esercita un’azione antinfiammatoria.

- potente antiossidante naturale, che previene le rughe e contrasta l’invecchiamento cellulare innescato dai radicali liberi.

- È consigliabile, evitare di assumerla se si seguono terapie a base di farmaci anticoagulanti.

 

  • La vitamina D è una vitamina fondamentale per l’apparato scheletrico, poiché mantiene le ossa forti e sane, da un lato è necessaria alla loro formazione, dall’altro previene le fratture e l’osteoporosi. Stimola l’assorbimento di calcio e fosforo, oltre a favorirne il deposito. A livello cutaneo, può essere utile per curare la psoriasi e la dermatite atopica. E' essenziale per stimolare la produzione di endorfine, serotonina e dopamina, i neurotrasmettitori che modulano il tono dell'umore, contrastando i fenomeni depressivi, inoltre, migliora la funzionalità dell’insulina, l'ormone necessario a metabolizzare gli zuccheri, ed è quindi utile per combattere il diabete di tipo II. In più, favorisce la produzione di leptina, un ormone che attenua lo stimolo della fame con effetto dimagrante. Aumenta la sintesi del testosterone negli uomini, aumentando la tonicità muscolare e la forza fisica. Previene il rischio di malattie neurodegenerative come Alzheimer o Parkinson e migliora le funzioni cognitive, in particolare la memoria e la fluenza verbale, e sembra diminuire il rischio di depressione negli anziani. Inoltre stimola il sistema immunitario, riduce le infiammazioni e previene le infezioni. I più frequenti sintomi di una carenza di vitamina D comprendono: debolezza e dolore muscolare, ossa fragili, osteoporosi, unghie che si spezzano, psoriasi, ingrossamento delle articolazioni, dolori osteo-articolari, osteoporosi, ipertensione, ma anche irritabilità, malumore e tristezza fino a stati depressivi (per l’abbassarsi dei livelli di serotonina).